Il dolcificante Stevia

Il dolcificante Stevia

Riveliamo qui i fatti più importanti sul dolcificante della pianta

Dolcificare quanto si vuole, e tutto senza calorie e naturale? Anche se sembra un pio desiderio, ora questo è diventato possibile. Con l'approvazione della Stevia da parte dell'Unione Europea, i desideri di tutte le persone che amano mangiare cose dolci sono diventati realtà.

Estremamente dolce, a basso contenuto calorico e di origine vegetale: per chi vuole fare uno spuntino sano, la Stevia sembra essere l'alternativa. E in effetti, si può già trovare il dolcificante in molti prodotti alimentari.

Non è un grande segreto che lo zucchero non è sano. Lo zucchero fa ingrassare, fa male ai denti ed è pieno di calorie vuote. Un consumo elevato di zucchero può portare al diabete. Poche persone, tuttavia, vogliono rinunciare completamente ai dolci. Ma ci sono alternative sane e la Stevia è una di queste.

La Stevia è un sostituto dello zucchero adatto?

Stevia è il nome dell'alternativa allo zucchero e deriva da una pianta. L'alternativa vegetale allo zucchero Stevia offre molti vantaggi rispetto allo zucchero convenzionale. È adatto ai denti e non porta alla carie.

I diabetici possono anche mangiare cibi dolcificati con la Stevia senza influenzare negativamente i livelli di zucchero nel sangue. Dato che la Stevia non ha quasi nessuna caloria, non c'è nemmeno il pericolo di ingrassare con essa. Il dolcificante può favorire la riduzione del peso nel contesto delle diete.

Stevia Sana o dannosa
Dolcificante Stevia come sostituto dello zucchero

Come si usa la Stevia?

Come altri dolcificanti, il dolcificante Stevia è usato come sostituto dello zucchero. Oggi, la polvere (estratto) della pianta di Stevia si trova in molti alimenti. Oltre alla cola, ci sono molti produttori che usano la Stevia in dolci, orsetti gommosi, tè freddo, yogurt, ketchup, marmellata di sottaceti e cioccolato.

Il dolcificante della pianta di Stevia è disponibile anche come dolcificante in compresse, come dolcificante liquido, compresse dolcificanti o come polvere.

Quanto è più dolce la Stevia dello zucchero?

Fate attenzione quando lo usate, perché il dolcificante della pianta è fino a quattrocento volte più dolce del normale zucchero domestico. Pertanto, una sostituzione 1:1 dello zucchero con la Stevia non è possibile. Il risultato non sarà commestibile e gustoso. Tuttavia, se volete cucinare o cuocere con il sostituto dello zucchero, dovete cercare la ricetta giusta.

Lo zucchero non può essere sostituito 1:1 dalla Stevia pura. Perché l'estratto della pianta di Stevia si comporta chimicamente e fisicamente in modo diverso dallo zucchero. Lo zucchero e la Stevia non rosolano nella cottura. Pertanto, le ricette devono essere adattate.

Con la gelatina, le marmellate e le confetture, bisogna tenere presente che lo zucchero ha un effetto conservante naturale e questo manca. Qui, lo zucchero gelificante o, ancora meglio, l'uso della pectina di mele aiuta.

Per ottenere lo stesso risultato che con lo zucchero, è importante elaborare correttamente la Stevia. Ricette speciali ed eventualmente additivi possono aiutare in questo caso. Si possono trovare buone ricette con la Stevia su internet sotto i libri di cucina Stevia con i quali si può anche cucinare e cuocere con la Stevia e quindi sostituire lo zucchero.

Cucinare e cuocere con la Stevia
Quanto è più dolce la Stevia dello zucchero

Cosa rende la Stevia diversa dagli altri dolcificanti?

Il 2 dicembre 2011, i dolcificanti a base di Stevia sono stati ufficialmente approvati in tutta Europa. A differenza dei dolcificanti artificiali convenzionali, la Stevia non contiene quasi nessuna caloria. Inoltre, la Stevia non è prodotta in laboratori chimici, ma è fatta con gli ingredienti dell'omonima pianta.

I dolcificanti a base di Stevia sono di origine naturale. Le foglie della pianta di Stevia contengono i cosiddetti glicosidi steviolici, che sono circa 30 volte più dolci dello zucchero convenzionale.

Tuttavia, nei nuovi dolcificanti sotto forma di compresse o polveri, il potere dolcificante non è così intenso, poiché i glicosidi steviolici devono essere estratti secondo i regolamenti dell'UE e devono avere una purezza di almeno il 95% durante il processo di produzione.

Affinché la Stevia possa essere usata come lo zucchero, si è cercata a lungo una soluzione che ottenesse una consistenza il più possibile simile.

Nel frattempo, ai glicosidi steviolici vengono aggiunti i cosiddetti carrier, per lo più polioli, sostituti dello zucchero, per questo scopo. Alcuni polioli come l'eritritolo si trovano naturalmente in alimenti come funghi, meloni e alghe.

I polioli sono un gruppo di composti organici e sono anche chiamati polialcoli, cioè alcoli polivalenti. Il termine rappresenta un gruppo di composti organici che contengono diversi gruppi idrossilici (-OH), questi sono chiamati polioli o polialcoli, alcoli polivalenti.

I polioli sono carboidrati, ma non zuccheri. Una parte della loro struttura chimica è molto simile allo zucchero e un'altra parte all'alcol. I polioli non sono né zucchero né alcol, ma sono anche chiamati alcoli dello zucchero.

Il risultato è un dolcificante che può essere usato 1 a 1 come lo zucchero con una dolcezza fino a quattro volte superiore a quella dello zucchero domestico.

Cosa dovresti sapere sulla Stevia

Il 2 dicembre 2011, i dolcificanti a base di Stevia sono stati ufficialmente approvati in tutta Europa. A differenza dei dolcificanti artificiali convenzionali, la Stevia non contiene quasi nessuna caloria. Inoltre, la Stevia non è prodotta in laboratori chimici, ma è fatta con gli ingredienti dell'omonima pianta.

I dolcificanti a base di Stevia sono di origine naturale. Le foglie della pianta di Stevia contengono i cosiddetti glicosidi steviolici, che sono circa 30 volte più dolci dello zucchero convenzionale.

Tuttavia, nei nuovi dolcificanti sotto forma di compresse o polveri, il potere dolcificante non è così intenso, poiché i glicosidi steviolici devono essere estratti secondo i regolamenti dell'UE e devono avere una purezza di almeno il 95% durante il processo di produzione.

Affinché la Stevia possa essere usata come lo zucchero, si è cercata a lungo una soluzione che ottenesse una consistenza il più possibile simile.

Nel frattempo, ai glicosidi steviolici vengono aggiunti i cosiddetti carrier, per lo più polioli, sostituti dello zucchero, per questo scopo. Alcuni polioli come l'eritritolo si trovano naturalmente in alimenti come funghi, meloni e alghe.

I polioli sono un gruppo di composti organici e sono anche chiamati polialcoli, cioè alcoli polivalenti. Il termine rappresenta un gruppo di composti organici che contengono diversi gruppi idrossilici (-OH), questi sono chiamati polioli o polialcoli, alcoli polivalenti.

I polioli sono carboidrati, ma non zuccheri. Una parte della loro struttura chimica è molto simile allo zucchero e un'altra parte all'alcol. I polioli non sono né zucchero né alcol, ma sono anche chiamati alcoli dello zucchero.

Il risultato è un dolcificante che può essere usato 1 a 1 come lo zucchero con una dolcezza fino a quattro volte superiore a quella dello zucchero domestico.

Cosa dovresti sapere sulla Stevia

Origine della Stevia

Questa pianta estremamente dolce è originaria del Paraguay. È stato usato come dolcificante dagli indigeni del luogo per secoli.

Gli scienziati hanno scoperto e studiato questa pianta per la prima volta alla fine del XIX secolo. Negli anni '60, la Stevia è stata piantata per la prima volta anche in Giappone. Oggi, la maggior parte delle materie prime per i dolcificanti a base di Stevia provengono dalla Cina. La Stevia è ora coltivata in tutto il mondo ed è disponibile tutto l'anno.

Il gusto della Stevia

Per natura, le foglie della pianta di Stevia hanno un sapore di liquirizia, ma questo è quasi assente nel dolcificante che se ne ricava. Alcune persone hanno un senso del gusto particolarmente fine e sentono ancora un certo retrogusto quando usano la Stevia per dolcificare.

Spesso, però, questo è dovuto a una mancanza di qualità o a un sovradosaggio dell'estratto di Stevia utilizzato. Questo può portare a uno sgradevole retrogusto amaro.

Elenco degli ingredienti della Stevia - buono a sapersi

Per chi soffre di allergie, è particolarmente importante controllare attentamente la lista degli ingredienti. Molti prodotti a base di Stevia sono arricchiti con alcuni riempitivi o carrier per un migliore dosaggio.

Queste sostanze possono includere fruttosio, glucosio, lattosio e maltosio, maltodestrine, per esempio, che possono causare alcune intolleranze in persone sensibili.

Stevia Lista degli ingredienti Valori nutrizionali Nota
Consigli per l'acquisto della Stevia

Consigli per gli acquisti di Stevia

Quando compri la Stevia, guarda attentamente la lista degli ingredienti: A volte si usano zuccheri come il maltosio come sostanza portante, che può aggiungere tante calorie quanto lo zucchero da tavola.

Quando comprate la Stevia, controllate attentamente la lista degli ingredienti! I produttori spesso aggiungono sostanze zuccherine come destrosio, fruttosio, glucosio, lattosio, maltodestrine o dolcificanti sintetici ai loro prodotti a base di Stevia. Questi hanno spesso tante calorie quanto lo zucchero domestico.

Che sia in compresse, liquido o in polvere, i fattori che influenzano la qualità di un dolcificante sono la sua purezza e la sua composizione.

L'approvazione dell'UE stabilisce che i dolcificanti a base di Stevia devono contenere almeno il 95% di glicosidi steviolici, che a loro volta devono consistere in almeno il 75% di glicosidi steviolici e o rebaudioside A.

Il composto rebaudioside A è considerato avere la migliore dolcezza e gusto allo stesso tempo. Pertanto, i prodotti di Stevia con un contenuto più elevato di rebaudioside A sono anche di qualità superiore.

Conservazione della Stevia

I dolcificanti Stevia sono particolarmente sensibili all'umidità. Pertanto, utilizzare sempre contenitori ben chiusi per conservare la polvere di Stevia o le compresse di Stevia e conservare il prodotto il più asciutto possibile.

Consigli per cucinare la Stevia

La Stevia è stabile alla temperatura fino a circa 200 gradi Celsius ed è quindi adatta per cuocere e friggere biscotti, fette biscottate, torte o pancake in una certa misura. Tuttavia, l'impasto addolcito con la Stevia difficilmente rosola perché manca dei cristalli di zucchero che si caramellano quando viene riscaldato.

La stabilità massima della temperatura della Stevia è di circa 200 gradi Celsius. Pertanto, il dolcificante è anche adatto per la cottura e la cottura. Tuttavia, la pasta addolcita con la Stevia difficilmente rosola perché manca di cristalli di zucchero che si caramellano quando viene riscaldata. Si consiglia di utilizzare il dolcificante a pioggia, una miscela di eritritolo e Stevia.

Inoltre, il volume del dolcificante Stevia è inferiore a quello dello zucchero, il che può portare a risultati di cottura scadenti. Anche in questo caso, si consiglia di utilizzare una miscela di eritritolo e Stevia come dolcificante a pioggia.

Per esempio, i biscotti e i pan di spagna hanno un alto contenuto di zucchero. Tuttavia, la Stevia è molto adatta alla pasta impastata e al lievito. Quando si cucinano gelatine e marmellate con la Stevia, c'è un'altra limitazione: la durata di conservazione è molto più breve di quando si prepara con lo zucchero.

Finché si seguono le istruzioni del produttore e le loro raccomandazioni di dosaggio sui rispettivi prodotti, la Stevia è un'alternativa quasi perfetta allo zucchero. La Stevia è ideale per dolcificare il tè e il caffè, ma può essere usata anche in forma liquida, in polvere e come dolcificante a pioggia nello yogurt, nel budino di riso, nei piatti di quark, nella macedonia di frutta, nei frullati e nei budini.

Utilizzare correttamente la Stevia in cucina
Le migliori ricette con la Stevia

Il dosaggio della Stevia

Tuttavia, a causa dell'intensa dolcezza dell'estratto puro di Stevia, bisogna fare attenzione al dosaggio. Usare una miscela di eritritolo e Stevia è più facile e può essere convertito 1 a 1.

Perché la Stevia a volte ha un sapore amaro?

In alte concentrazioni, il dolcificante naturale produce talvolta un sapore amaro simile alla liquirizia. La struttura delle molecole di glicoside è il fattore decisivo per il grado di dolcezza o di amarezza della Stevia. Più il glucosio è legato a questa molecola, meno amaro o dolce è il sapore del prodotto.

Perciò, quando comprate la Stevia, cercate l'alta qualità.

Dove posso comprare la Stevia?

La polvere di Stevia può essere acquistata in molti posti. Tra l'altro, è offerto in vari supermercati e farmacie. La Stevia è anche disponibile in molti negozi di alimenti naturali come polvere, estratto liquido o compresse. L'estratto di Stevia può anche essere acquistato su internet. A proposito, lì non si trova solo la polvere, ma anche le piante di Stevia e le foglie secche.

Ripensare il consumo di zucchero

Se vuoi concentrarti su una dieta che promuove la salute, dovresti ripensare fondamentalmente il tuo rapporto con lo zucchero o i dolcificanti artificiali. Perché se si arriva sempre ai dolci, soprattutto alle bevande, alla limonata, ecc.

Questo non ha niente a che vedere con il fatto che la limonata contenga zucchero o sostituti. Ecco perché raccomandiamo bevande non zuccherate soprattutto per i bambini e i giovani. Come bevanda sana, dovrebbe essere l'acqua. Le persone che hanno bevuto molte bevande zuccherate nell'infanzia hanno un rischio maggiore di diventare sovrappeso.

Ma anche con una dieta sana, non è necessario rinunciare completamente ai dolci. Tuttavia, ha più senso mangiare meno dolci zuccherati "normali" e fare attenzione al contenuto di zucchero.